Gestionale per il tè (in Excel)

Inviato da:

In un mondo popolato da smartphone e connessione internet omnipresente (per lo meno nei paesi “civilizzati”) sarebbe bello ed interessante avere un’applicazione, o APP come piace chiamarle, in grado di gestire il nostro database personale di tè. Ebbene, in questa pagina… non lo troverete: dovrete accontentarvi di quello che io chiamo “Gestionale per il tè”.

Mi spiace, mai avuto modo di creare un’applicazione del genere, prima di tutto per incapacità. Invece, anche per sfruttare appieno il tablet in mio possesso, mi sono invece dedicato alla creazione di un file Excel, dotato di macro e funzioni, per una gestione completa di tutti i tè in mio possesso. Data l’utilità dello strumento, trovo buona idea fornirlo anche a chi è interessato ad averlo; possiamo definirlo come “Database personale di degustazione“. Prima di pensare che al suo interno possiate trovare descrizioni di qualunque tipo di tè, è bene precisare il concetto dal quale nasce l’idea di questo mini-progetto: fornire uno strumento nel quale memorizzare le informazioni basate sulle proprie esperienze personali. In altre parole, creare nel tempo il proprio archivio personale sui tè, riportando i dati basati sul proprio modo di prenderlo e sulle proprie sensazioni. I files scaricabili in fondo dalla pagina (due versioni dello stesso file: Excel 2003 ed Excel 2013) riportano un paio di esempi (Pì Lo Chu e Tiè Guan Yin), per il resto si tratta di uno strumento tutto da riempire. Il formato della pagina principale di consultazione, originariamente pensata per essere stampata in formato A3, è facilmente leggibile su un qualunque dispositivo, anche uno smartphone, sebbene per l’inserimento di nuovi dati è consigliabile avere tra le mani almeno un tablet.

Funzionamento del file

Gestionale

Passiamo ora alla tediosa lezione sul funzionamento del file. Il cuore di tutto il gestionale è il primo foglio (Scheda) che funge sia da scheda di consultazione che per l’inserimento dei dati. Selezionando la cella F3 (il nome del tè) apparirà una finestra nella quale scegliere il tè del quale visualizzare le informazioni. Il foglio è strutturato per riportare qualunque tipo di dato sul tè in questione, dai dati di infusione, alla provenienza fino alle proprietà organolettiche riscontrate. Noterete una serie di celle ridondanti (da C14 a G17): si tratta dell’area di stampa, in quanto il foglio è strutturato per stampare etichette che poi utilizzo sui vari contenitori che possiedo. La cella C16 riveste anche un ruolo “artistico”: dato che mi piace perdere tempo in cose inutili, i colori di fondo della scheda variano in base al tipo di tè selezionato in base a quello che compare in questo campo. Il codice funziona adeguatamente se in questa cella compare uno dei seguenti valori:

  • Nero cinese
  • Nero indiano
  • Verde cinese
  • Verde giapponese
  • Bianco
  • Oolong cinese
  • Oolong taiwanese
  • Nero aromatizzato
  • Verde aromatizzato
  • Bianco aromatizzato
  • Giallo
  • Pu-Erh

L’inserimento di nuovi dati, o della modifica di schede di tè già inserite, avviene sempre su questo foglio. Selezionando la cella AL3 (Inserisci nuovo tè 2) vi verrà chiesto se volete inserire i dati presenti attualmente sul foglio. In altre parole, quando volete ampliare il vostro database, vi basterà semplicemente editare manualmente le celle presenti; le funzioni presenti faranno poi un controllo basato sul nome del tè riportato nella cella F3, e nel caso questo già compaia nel vostro database vi verrà chiesto se intendete aggiornare la scheda esistente. È possibile anche selezionare la cella AE3 (Inserisci nuovo tè) per inserire nuove schede: in questo caso vi apparirà una form dove inserire tutti i dati. Questo secondo sistema non ha particolari vantaggi o controindicazioni, ma semplicemente fa parte delle prove che ho effettuato quando ho creato il file e che ho deciso di lasciare.

Alcune informazioni aggiuntive. Sempre sul primo foglio del gestionale sono presenti semplici calcoli che permettono di calcolare quanta acqua o foglie servono se usiamo quantità differenti rispetto a quelle di “base” segnalate sulla scheda; se non sono presenti i valori di base, questi calcoli non funzionano. Le immagini presenti sono recuperate dal terzo foglio (Immagini); per poter essere visualizzate, per ogni singola scheda di tè vanno inserite a mano, e per essere visualizzate correttamente devono avere dimensioni di 109×109 pixel a 96 DPI. Infine, tutti i dati sono riassunti nel secondo foglio (Elenco); è possibile inserire a mano direttamente qui tutti i dati, senza l’uso delle funzioni interne che ho inserito.

Spero sia uno strumento che possa tornare utile; in caso contrario credo di riuscire a sopravvivere alla sconforto.

Database Tè
Database Tè

Database-te.xlsm
Version: Excel 2013

107.5 KiB
217 Downloads
Dettagli
Database Tè (Excel 2003)
Database Tè (Excel 2003)

Database-te-Excel-2003.xls
Version: Excel 2003

296.0 KiB
235 Downloads
Dettagli
0
  Related Posts
  • No related posts found.

Aggiungi un commento